Fantasy, Romance, YoungAdult

La Trilogia delle Gemme

eMd1y

Kerstin Gier  è una scrittrice tedesca che scrive romanzi per lo più destinati ad un pubblico femminile, anche sotto gli pseudonimi di Jule Brand e Sophie Bérard.

Red

Per l’amica Leslie, Gwendolyn è una ragazza fortunata: quanti possono dire di abitare in un palazzo antico nel cuore di Londra, pieno di saloni, quadri e passaggi segreti? E quanti, fra gli studenti della Saint Lennox High School, possono vantare una famiglia altrettanto speciale, che da una generazione all’altra si tramanda poteri misteriosi? Eppure Gwen non ne è affatto convinta. Da quando, a causa della morte del padre, si è trasferita con la mamma e i fratelli in quella casa, la sua vita le sembra sensibilmente peggiorata. La nonna, Lady Arisa, comanda tutti a bacchetta con piglio da nobildonna e con l’aiuto dell’inquietante maggiordomo Mr Bernhard, e zia Glenda considera lei, Gwen, una ragazzina superficiale e certamente non all’altezza del nome dei Montrose. E poi c’è Charlotte, sua cugina: capelli rossi, aggraziata, bravissima a scuola e con un sorriso da Monna Lisa. È lei la prescelta, colei che dalla nascita è stata addestrata per il grande giorno in cui compirà il primo salto nel passato. Charlotte si dà un sacco di arie, ma Gwen proprio non la invidia: sa bene che si tratta di una missione pericolosissima non solo per la sua famiglia ma per l’umanità intera, e da cui potrebbe non esserci ritorno. E non importa se Charlotte non viaggerà sola ma sarà accompagnata da un altro prescelto, Gideon de Villiers, occhi verdi e sorriso sprezzante… Gwen non vorrebbe davvero trovarsi al suo posto. Per nulla al mondo…

Blue

“Molto probabilmente il mio organismo aveva prodotto più adrenalina negli ultimi giorni che nei sedici anni precedenti. Erano successe così tante cose e avevo avuto così poco tempo per riflettere” Gwendolyn ha tutte le ragioni di questo mondo per pensarla così. Ha appena scoperto di non essere una normale ragazza londinese, bensì una viaggiatrice nel tempo che i Guardiani – una setti segreta che ha sede nel dedalo di vie intorno a Temple Church – inviano nelle epoche passate per prelevare una goccia di sangue dai dodici prescelti e completare il cronografo, una missione da cui dipende il destino dell’umanità. Peccato che la sua famiglia non l’avesse informata perché tutti erano convinti che la predestinata fosse l’odiosa cugina Charlotte e peccato che, di conseguenza, Gwen avesse trascorso gli ultimi sedici anni della propria vita a studiare (poco), giocare (molto), chiacchierare e divertirsi con le amiche come ogni ragazza. Mentre avrebbe dovuto imparare a tirare di scherma, ballare il minuetto, apprendere nozioni di storia universale e conversare in modo appropriato con l’aristocrazia del Settecento. Quasi tutto, nella sua nuova situazione, la infastidisce: essere sballottata avanti e indietro nei secoli, la supponenza mista a invidia della cugina Charlotte, la noia delle lezioni di ballo e portamento… Poche cose le piacciono: il piccolo gargoyle fantasma Xemerius, che solo lei Gwen può vedere e, naturalmente, il suo compagno di viaggi nel tempo: Gideon, bello da morire…

Green

“Sono davvero contento di avere chiarito le cose. In ogni caso resteremo sempre buoni amici, giusto?” Quando un ragazzo dice così a una ragazza non è che la renda pazzamente felice. Se poi il ragazzo in questione è Gideon de Villiers, occhi verdi e capelli corvini, Gwendolyn Shepherd, la destinataria del messaggio, si sente precipitare decisamente negli abissi dell’infelicità. E sì, perché, nelle due settimane che le hanno sconvolto la vita, facendole quasi dimenticare di essere una normale studentessa di sedici anni di una normale scuola londinese, Gideon le era sembrato la sua unica ancora di salvezza. Solo da due settimane, infatti, Gwen ha scoperto di essere predestinata a viaggiare nel tempo per portare a termine una missione pericolosissima da cui dipende il destino dell’umanità intera. Una faccenda che, in realtà, non le interessa affatto, diversamente dalla cugina Charlotte, che era convinta di essere lei la predestinata e che era stata educata ad affrontare situazioni e persone di ogni tempo e ogni luogo. Solo per Gideon, il suo compagno di viaggi nel passato, Gwen ha trovato sopportabile l’essere sballottata da un secolo all’altro alla ricerca di un cronografo perduto, ma ora perché dovrebbe continuare a lasciarsi tiranneggiare dall’implacabile setta dei Guardiani? D’altra parte, è vero che a poco a poco sta scoprendo segreti insospettabili sulla propria famiglia che la riguardano molto da vicino…

Recensione

E’ passato qualche giorno da quando ho finito questi tre libri, ma non preoccupatevi, il ricordo è vivido nella mia mente! Protagonista femminile anche per questa saga. In effetti sono pochi i libri che ho letto in cui il protagonista è un maschio (va bè!).

Allora, da dove cominciare…ho assolutamente adorato Gwendolyn e la sua amica Leslie! Sono fantastiche, le tipiche adolescenti dei giorni nostri, una ventata d’aria fresca dopo tanti personaggi femminili senza spina dorsale (lascio a voi stabilire chi siano).

phoebe-roz

Comunque, tornando alla saga tutta la storia dei viaggi nel tempo è straordinaria, certo ci sono troppe regole da rispettare per i miei gusti ma la fantasia della Gier è da ammirare. I personaggi nonostante i continui salti nel tempo sono ben delineati e la trama è complicata al punto giusto: fino agli ultimi capitoli sai che c’è qualcosa di nuovo che deve saltar fuori.

Il finale però, unica pecca secondo me, non è come ti aspetteresti. Mi spiego meglio. Sai già come vuoi che vada a finire dal primo momento che Gideon e Gwendolyn si incontrano ma quando ci arrivi (almeno è quello che è successo a me) manca qualcosa. Sembra quasi che l’autrice abbia voluto riassumere tutto alla fine in poche righe. Non c’è una vera e propria spiegazione di quello che succede o che è successo o che succederà per arrivare a quel punto. E’ come se la Gier cercasse di fartici arrivare da solo senza troppe parole.

tumblr_ndybpmFkSt1rw5o0no1_1280

Nonostante questo piccolo neo la storia merita davvero. Consiglio vivamente di leggerlo a tutti. Forse più ad un pubblico femminile, ma sono certa che anche i maschietti riuscirebbero a trovare interessanti le varie reazioni della ragazza protagonista e della sua amica nelle interazioni con i personaggi maschili!

Sherlock approves

PS Spero vivamente in una produzione cinematografica! Sarebbe veramente fantastico, soprattutto per i luoghi in cui viaggiano nel passato…e i vestiti di Madame Rossini! ^^

PSS come non detto! Un film esiste: Rubinrot. Ma ovviamente non doppiato in italiano…aspettiamo! ^^

Stampa

Sono affiliata di Amazon! Se volete comprare questi libri passate attraverso questo link e riceverò una piccola percentuale sul vostro acquisto che mi aiuterà nell’acquisto dei libri per mandare avanti il mio blog! Grazie! http://amzn.to/2hGHJby

Annunci

12 thoughts on “La Trilogia delle Gemme”

Lascia un commento^^

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...