angeli, Paranormal, Romance, YoungAdult

Saga Hush Hush

Becca Fitzpatrick è una scrittrice statunitense. Cresciuta a Centerville, Utah, si è laureata in medicina nell’aprile del 2001 presso la Brigham Young University. Ha poi lavorato come insegnante in una scuola di Provo. Ha iniziato a scrivere Il bacio dell’angelo caduto nel 2003, dopo essere stata iscritta da suo marito ad un corso di scrittura.

Trama

Hush Hush (Il bacio dell’angelo caduto)

Anche se la sua migliore amica vuole trovarle un ragazzo a tutti i costi, Nora non ha mai messo l’amore in cima alle sue priorità. Almeno finché a scuola non arriva Patch. Sconcertante e misterioso, il suo nuovo compagno di classe ha un sorriso irresistibile e un inspiegabile talento per leggere ogni suo pensiero. Nora è spiazzata e intimorita, avverte in Patch qualcosa di sbagliato, ma sente che l’attrazione che prova verso di lui è suo malgrado destinata a crescere. Gli occhi freddi e al tempo stesso penetranti del ragazzo non le lasciano scelta: contro ogni spirito di conservazione, Nora si arrende al suo fascino, travolgente quanto pericoloso. Perché Patch è un angelo caduto e lei non avrebbe mai dovuto innamorarsi di lui. E ora che sa di trovarsi nel mezzo di un’antica battaglia tra Caduti e Immortali, deve scegliere da che parte stare. La verità è più inquietante di qualsiasi dubbio, e Nora non può sbagliare. Perché sbagliare può costarle la vita.

Crescendo (Angeli nell’Ombra)

Nora avrebbe dovuto sapere che la sua vita non sarebbe stata perfetta. Infatti, non basta una relazione con il proprio angelo custode (che è tutto tranne che angelico) ed essere sopravvissuta a un tentato omicidio per dirsi felice. Patch infatti sembra allontanarsi da lei per avvicinarsi pericolosamente alla sua peggior nemica, Marcie, e il ricordo del padre assassinato senza che venisse mai trovato un colpevole, fa scivolare Nora sempre più nel sospetto verso l’angelo immortale il cui passato è avvolto in un cupo e impenetrabile mistero. La ricerca della verità spinge Nora verso qualcosa che avrebbe preferito ignorare. Di colpo, tutte le sue certezze si dissolvono in un crescendo di tensione, paura, confusione e rabbia. E, a mano a mano che il dubbio si insinua nella sua mente, e il suo cuore si spacca per la gelosia, Nora sembra non riuscire a vedere che il pericolo è sempre in agguato…

Silence (Sulle Alie di un Angelo)

Nutrita dall’odio e dal disprezzo, la guerra fra Nephilim e angeli caduti rischia di travolgere gli essere umani. E anche se le incomprensioni fra Nora e Patch sono finite, per i due giovani amanti le prove diventano sempre più difficili. Il momento che a lungo hanno cercato di rimandare, quello in cui è necessario affrontare i segreti nascosti nel passato di entrambi, è arrivato. Insieme sono chiamati a una sfida apparentemente impossibile: riunire due mondi inconciliabili, da secoli in lotta fra loro e disposti a tutto pur di vincere. Nessuna remora, nessuna pietà. Patch e Nora, che per nascita o per forza combattono nei due schieramenti opposti, sono costretti a scegliere se cedere al tradimento o dimenticare un amore che trascende i confini fra cielo e terra. Armati solo della propria fede l’uno nell’altra, la ragazza e il suo angelo sono chiamati a una battaglia disperata contro ciò che ha il potere di distruggere tutto quello per cui hanno lottato.

Finale (L’ultimo Angelo)

Nora è assolutamente sicura che Patch sia il suo unico, vero, grande amore. Che sia un angelo caduto non importa, lui è tutto quello che lei vuole. Purtroppo, però, il loro destino sembra quello di essere nemici mortali. Angeli caduti e Nephilim, infatti, sono padroni e vassalli, da secoli in lotta fra loro. Come se questa sanguinosa e dolorosa rivalità non bastasse, Nora è stata costretta a giurare di condurre i Nephilim in guerra contro il loro eterno nemico, e se dovesse mancare alla parola data condannerebbe a morte lei e sua madre. Eppure, Nora e Patch affronteranno fianco a fianco anche quest’ultima battaglia, convinti che ciò che li lega non può essere sciolto. Vecchi avversari ritorneranno, nuovi nemici si riveleranno e antiche amicizie tradiranno, minacciando la pace che i due innamorati cercano disperatamente. Il campo di battaglia si delinea, e indietro non si può tornare… Esistono ostacoli che nemmeno l’amore può vincere?

Recensione

Da dove cominciare? La mia unica esperienza con libri sugli angeli prima di leggere questa saga era stata con Fallen. Quindi immaginate la mia espressione quando ho letto la trama di Hush Hush. Ero totalmente convinta che sarebbe stato un altro libro-perdita di tempo.

nothankyou

Mi sbagliavo. La trama è ben strutturata, e a dirla tutta l’idea degli angeli, o meglio arcangeli, cattivi non mi dispiace neanche un po’. Anche se il fatto che i Nephilim vengano trattati come feccia mi ha fatto ripensare subito al mio bel Jace e a come avrebbe reagito ad un tale affronto.

the-mortal-instruments-city-of-bones-jamie-campbell-bower-as-jace

Lei, Nora, è un’umana (pffff come no) che si innamora di Patch, un angelo caduto. L’idea che gli angeli non possano sentire il contatto delle altre persone mi ha irritato subito, ma doveva pur esserci un qualche ostacolo tra loro no? Come se non bastasse la guerra tra angeli caduti-arcangeli e Nephilim a tenerli separati.

anigif_enhanced-buzz-16237-1415854175-10

Come protagonista è un po’ stupida. Si fida sempre delle persone sbagliate, fa le scelte sbagliate (sempre), ha amici che si fidano delle persone sbagliate, e sua madre è una baldracca per tutto il terzo e quarto libro. Suo padre si scopre essere il cattivo di turno, e lei essere quello che non ti aspetteresti mai (come se l’autrice non avesse piazzato indizi lungo tutto la saga per fartelo capire).

thats-enough

*Spoiler allert*

Nonostante la storia sia anche creativamente intrigante, rimane comunque il fatto che la conclusione non sta né in cielo né in terra. Insomma, ti aspetti per tutto l’ultimo libro la mega guerra tra angeli caduti e Nephilim, che oltretutto Nora deve guidare, e poi come me la risolvono? Facendo morire un’unica persona per ogni fazione. Poi gli altri muoiono da sé…

*fine spoiler*

No ma sinceramente, un finale un po’ più pensato? E le rivelazioni di tutto l’ultimo libro? Vee che cos’è?? Ma dai! E nessuno se n’era accorto fino ad allora? Nemmeno lei? Ci credo proprio.

9187140

E’ davvero un peccato che l’autrice abbia deciso di finire in questo modo una saga davvero carina e finalmente un po’ fuori dagli schemi. Se non fosse per il quarto libro consiglierei vivamente di leggerla. Perché diciamocelo, tra rivelazioni e morti, il quarto libro sarebbe stato meglio non averlo. Ma visto che il quarto libro c’è, e fa più danni che altro, consiglio di leggere l’intera saga (non con troppa anticipazione) solo a chi non si aspetta nulla di più che passare un po’ di tempo con questi personaggi non-umani e un finale scontato e per niente studiato.

Ps Film? Una delusione rimane una delusione anche in film! Speriamo facciano il primo e faccia flop così almeno non potranno arrivare al quarto.^^

Stampa

Annunci

1 thought on “Saga Hush Hush”

Lascia un commento^^

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...