Magia, Paranormal, Teen

Magisterium

Trama

Quando raggiunge la grotta in cima al ghiacciaio, Alastair capisce subito che il Nemico l’ha preceduto. Sua moglie Sarah è stata uccisa, come gli altri maghi lì rifugiati. Solo il debole vagito di un neonato lo rincuora: suo figlio Callum, seminascosto accanto al cadavere della madre, è ancora vivo. Ma quando Alastair lo prende fra le braccia, le terribili parole incise nel ghiaccio da Sarah prima di morire lo fanno inorridire… Dodici anni dopo, quando Call viene ammesso al Magisterium, la prestigiosa accademia riservata ai ragazzi dotati di talento magico, suo padre è contrario: sin dalla più tenera età ha insegnato al figlio a diffidare della magia. E ora Rufus, il magister più anziano della scuola, lo ha ammesso all’Anno di Ferro, il primo del Magisterium. Call non può sottrarsi al suo destino. La magia scorre, in certe famiglie. Ma sul destino di Call incombe fin dalla nascita l’artiglio del Nemico.

Recensione

OMG! Finito il libro voglio iniziare il secondo…ma oh! Dovrò aspettare almeno un anno per averlo!!!!Grrrrrr

Odio dover aspettare per leggere! Soprattutto quando il libro è scritto così magnificamente!

694577

Lo ammetto, ci ho messo un po’ a leggerlo, in parte perché all’inizio e’ giusto un attimo lento, in parte perché dopo i primi capitoli si è fatto veramente interessante e non volevo finirlo troppo in fretta!!!

La storia parla di questo ragazzino, Callum (oh miei diei!) che entra a far parte di una scuola di magia. Ecco che subito i malpensanti andranno a paragonarlo con la saga Harry Potter della Rowling: ve lo dico e poi non voglio più rivisitare l’argomento, le due saghe sono completamente differenti. Harry non sa di essere un mago, e non sa nulla del mondo della magia e inoltre è l’eroe, oltre ad essere il protagonista. Callum sa dell’esistenza della magia, non è orfano e soprattutto non è un eroe, (il fatto che non ritenga la magia una bella cosa è un dettaglio).

Nelle note finali della Clare e della Black le due scrittrici dicono di aver voluto scrivere una storia di cui non si conoscesse subito il finale ma che avesse un punto di svolta che potesse lasciare il lettore senza fiato. Ebbene faccio ancora fatica a respirare.

13008881

I personaggi sono in continua evoluzione, vuoi perché sono ragazzini che stanno crescendo, vuoi perché le due scrittrici sanno il fatto loro. In ogni caso ognuno ha la sua storia, brutta o bella che sia, che ha un senso specifico nella trama.

Nota speciale per gli animali: Groviglio e Subbuglio sono i nomi più belli che io abbia mai trovato in un libro, e super azzeccati anche!

park bom clapping gif

Quindi lo consiglio? SI. Non solo è un libro della Clare e che quindi va letto per principio, ma ne vale davvero la pena. E’ un nuovo mondo, un nuovo modo di vedere la magia e non solo: l’amicizia, la speranza, la crescita interiore ed esteriore dei ragazzini protagonisti.

Ps Film? Incrociamo le dita e speriamo non ci facciano attendere a lungo!

Stampa

Annunci

14 thoughts on “Magisterium”

Lascia un commento^^

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...