avventura, Classici, Formazione

Great Expectations aka Grandi Speranze

Trama

La misteriosa fortuna che la sorte assegna all’orfano Pip, il suo altezzoso rifiuto dei vecchi amici, le sventure e le sofferenze che segnano il suo percorso esistenziale verso una consapevole maturità costituiscono la base di un racconto ove il senso di colpa e la violenza si fondono con spunti grotteschi nei quali la commedia assume connotazioni caustiche e crudeli. Dal momento in cui, nelle spettrali paludi del Kent, Pip s’imbatte in Magwitch, un forzato evaso, fino all’ultimo incontro con la bella e cinica Estella che suscita in lui emozioni e turbamenti, la vicenda diventa tanto drammatica quanto affascinante.
Studio dello sviluppo della personalità, è questa l’opera di Dickens in cui più si avverte un approfondimento psicologico che, unito alla raffinata maestria verbale dell’autore, consente di godere fino all’ultima pagina una storia ricca di eventi e di suspense.

Recensione

Che dire, è uno di quei classici che ho sempre voluto leggere ma che non avendo mai tempo avevo lasciato sul ripiano della libreria a prendere la polvere.

Forse avrei fatto meglio a non leggerlo!

9604156

Pensavo fosse più una storia d’amore e invece mi ritrovo questo protagonista povero che aspira ad una vita agiata nella City.

A parte il fatto che ho odiato Pip fina dalla prima pagina, lui proprio non ne fa una giusta! Oltretutto è uno di quei personaggi sognatori che in realtà non si danno da fare per niente per realizzare i propri sogni ma aspettano che la fortuna gli cada addosso dal cielo.Ma ovviamente la fortuna gira dalla sua parte e lui ha grandi speranze di diventare ricco e nullafacente con grandi rendite.

14938112

Nulla di male, se non fosse che si innamora della più stronza tra le ragazze a sua disposizione (si, parlo di te, Estella) e neanche sa chi gli ha donato la sua fortuna.

Quando lo scopre apriti o cielo, neanche a farlo apposta un fuggitivo che lui aveva aiutato ancora da bambino senza realmente volerlo e che passati un po’ di anni ha deciso di andarlo a trovare e fargli quasi prendere un infarto raccontandogli della sua vita e delle sua avventure e delle sue speranze di vederlo un giorno benestante.

Dalle stelle alle stalle, anche perché il nostro caro Pip è sveglio come una marmotta d’inverno, ci ritroviamo di nuovo nella campagna con il semi-padre sposato con una giovincella (che Pip avrebbe voluto poi chiedere in moglie) e lui senza neanche un soldo costretto ad emigrare per guadagnarsi da vivere al servizio dell’amico che ha aiutato a diventare ricco.

GIF-WTF-GIFS

Morale della favola: se nasci povero morirai povero, da solo.Vedete un po’ voi se io non mi devo demoralizzare nel leggere queste cose.

Ps. Film? Ne avranno fatti di sicuro ma ce n’è uno in particolare, una serie tv recente, con un protagonista troppo figo per non guardarlo, che mi attira particolarmente…vedremo!^^

Stampa

Annunci

3 thoughts on “Great Expectations aka Grandi Speranze”

Lascia un commento^^

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...