Classici

Il vecchio e il mare

9788804667872_0_0_1551_75.jpg

Trama

Dopo ottantaquattro giorni durante i quali non è riuscito a pescare nulla, il vecchio Santiago vive, nel suo villaggio e nei confronti di sé stesso, la condizione di isolamento di chi è stato colpito da una maledizione. Solo la solidarietà del giovane Manolo e il mitico esempio di Joe Di Maggio, imbattibile giocatore di baseball, gli permetteranno di trovare la forza di riprendere il mare per una pesca che rinnova il suo apprendistato di pescatore e ne sigilla la simbolica iniziazione. Nella disperata caccia a un enorme pesce spada dei Caraibi, nella lotta, quasi letteralmente a mani nude, contro gli squali che un pezzo alla volta gli strappano la preda, lasciandogli solo il simbolo della vittoria e della maledizione sconfitta, Santiago stabilisce, forse per la prima volta, una vera fratellanza con le forze incontenibili della natura e, soprattutto, trova dentro di sé il segno e la presenza del proprio coraggio, la giustificazione di tutta una vita.

Recensione

Bello, bello, bello!

tumblr_oicj4lwlqy1qk7bkio3_500

Forse un po’ lento in alcuni punti ma tenendo conto che sono neanche 200 pagine la lettura è scorrevolissima.

E’ la prima volta che mi capita un libro senza capitoli, a mo’ dell’Ulisse di Joyce (leggerò anche quello) qui la narrazione è più uno stream of consciousness, non un vero e proprio racconto ma più la trascrizione dei pensieri del vecchio pescatore, Santiago, il protagonista assoluto del libro. La storia non è delle migliori (per questo 4 stelle al posto di 5, sapete che a me piaccioni i finali sereni), ma cattura il lettore: riuscirà Santiago a prendere questo cavolo di mega pesce? Ma soprattutto che cavolo di pesce è, che resiste per giorni e notti intere attaccato all’amo?

20548223

Mi ha ricordato moltissimo The Ballad of the Ancient Mariner di S. Coleridge: non chiedetemi perchè (probabilmente perchè anche lì siamo in barca, il mare è piatto peggio che se fosse stato prosciugato e il finale non è dei migliori) ma non posso fare a meno di pensare che Hemingway abbia voluto scrivere questo libro per ricordarci che non c’è una gioia in questa vita. E anche quando te ne viene data una, neanche il tempo di apprezzarla e ci viene tolta (pessimismo cosmico? no solo realismo^^).

20548225

Insomma per essere un classico (io li adoro ma c’è gente che nemmeno ci pensa a leggerli) non è niente male: corto, sempre attuale e pieno di significato.

Consigliato? Assolutamente si.

Ps film? Meh.

Stampa

Sono affiliata di Amazon! Se volete comprare questo libro passate attraverso questo link e riceverò una piccola percentuale sul vostro acquisto (senza alcuna ripercussione su di voi) che mi aiuterà nell’acquisto dei libri per mandare avanti il mio blog! Grazie! amzn.to/2zHnFfd

Annunci

4 pensieri riguardo “Il vecchio e il mare”

Lascia un commento^^

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...